VELLUTATA DI CECI E CURRY CON GAMBERI SALTATI

Buon sabato a tutti!!

Stamattina mi sono svegliata presto, e ho visto che fuori c’era proprio una bella giornata di sole..così ho svegliato anche il mio bimbo, ci siamo lavati, vestiti e profumati e siamo usciti! Ci siamo fatti una bella passeggiata per il paese, siamo andati un po’ al parco giochi, un giretto per i negozi e poi siamo finiti al supermercato..e qui la fatidica domanda..che mangiamo oggi??? E mentre giravamo per le corsie, siamo passati davanti al banco del pesce ed ho visto dei bellissimi gamberi..così ho deciso di preparare una Vellutata di ceci e curry con gamberi saltati!

È davvero molto facile prepararla..e il mio bimbo ha pulito il piatto!

Se volete potete aggiungere le patate, per renderla un po’ più cremosa..e se vi piace piccantina, mettete più curry, io ne ho messo poco perchè non la mangiavo solo io!

Vediamo che succede..

collage

PREPARAZIONE

Cominciate pulendo i gamberi. Togliete testa, coda, e tutto il resto..poi con un coltellino incidete la schiena e togliete anche l’intestino (che è quel filetto nero). Poi metteteli in una ciotola e conditeli con il succo di limone e il prezzemolo, fateli marinare per una ventina di minuti.

collage1

In un pentolino fate scaldare un filo d’olio evo, poi aggiungete i ceci e fateli rosolare per qualche minuto. Poi aggiungete anche il curry e fatelo tostare bene insieme ai ceci. Infine aggiungete l’acqua calda (o il brodo) a coprire tutti i ceci, e fate cuocere per 20-25 minuti, fino a che i ceci non diventeranno molto morbidi.

collage2

Mentre i ceci cuociono, mettete a scaldare un padellino con una noce di burro, e appena si sarà sciolta buttate i gamberi, e fateli saltare per pochi minuti.

collage3

Non appena i ceci saranno cotti, togliete la pentola dal fuoco e frullate il tutto con un mixer ad immersione.

collage4

La vostra Vellutata di ceci e curry con gamberi saltati è pronta! Servitela calda con appoggiati sopra i gamberi (io ne ho messo qualcuno anche all’interno).

Buon appetito!!

foto5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *