RISOTTO CON ZUCCHINE E PANNA CHEF AL SALMONE

Buon venerdì a tutti!!

Se seguite il blog e le mie ricette..conoscerete la mia passione per i risotti!

È un piatto completo, che piace a grandi e piccini (Mirko ne va matto!)..ed il bello è che è possibile prepararlo con qualsiasi ingrediente avete nella dispensa o in frigo!

A me piace fare sempre nuovi abbinamenti, anche magari più strani di quello di oggi…tipo mettendo dentro frutta, spezie, ingredienti dolci, ecc..

Oggi vi spiego come preparare invece, il Risotto con zucchine e panna Chef al salmone!

Ho acquistato la Panna Chef al salmone un po’ di tempo fa e l’avevo usata solo per la pasta, e già per me era strabuona, così ho provato a metterla nel risotto, e fidatevi è qualcosa di pazzesco, poi abbinata alle zucchine è il TOP! Dà cremosità, gusto e dolcezza.

Io ho usato le zucchine tonde che mi aveva portato mio padre dall’orto (quindi buonissime, direttamente dal produttore al consumatore!) , ma ovviamente voi potete usare anche quelle lunghe classiche.

La prossima volta metterò all’interno anche qualche pezzettino di salmone fresco, provateci!

Vediamo che succede..

PREPARAZIONE

Cominciate da solito brodo vegetale, che, ricordatevi, deve essere tenuto sempre sul fuoco acceso, perchè se il brodo si raffredda, la cottura del riso non avverrà in modo uniforme.

Tagliate le zucchine a pezzi, e poi grattugiatela, e mettete da parte.

In una padella mettete a sciogliere una noce di burro, poi aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto. Poi sfumate con il bicchiere di vino bianco.

Una volta evaporato l’alcool aggiungete il brodo poco alla volta, e portate avanti la cottura del riso. a metà cottura aggiungete le zucchine, e continuate sempre aggiungendo il brodo. Quando mancheranno pochi minuti a fine cottura, aggiungete anche la panna Chef al salmone, e mescolate bene.

Il vostro Risotto con zucchine e panna Chef al salmone è pronto! Servitelo ben caldo, in un piatto piano. Magari con sopra una spolverizzata di parmigiano.

Buon appetito!!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *