I Love New York – Part.2

Ciao Ragazze,

come promesso nel mio precedente post da oggi comincerò a parlarvi nello specifico delle cose da fare nelle varie zone della meravigliosa NYC….

pronte? allacciate le cinture di sicurezza virtali e immaginatevi in un episodio di Sex And the City….

Inizio con il consigliarvi 2 utilissime APP utilissime per girare per la città senza troppi problemi.

CITY MAPPER

Unknown

Questa è una favolosa app che personalmente uso anche qui a Londra, facilissima da usare…basta scrivere la destinazione e in pochi secondi compariranno le varie opzioni e tempistiche per raggiungerla. Comodissimo no? specilmente in una città enorme come NY (City mapper funziona anche a Londra – Parigi – Berlino)

city-mapper

L’altra app e’ utilissima per l’itinerario di oggi

 CENTRAL PARK APP

image

Scaricatela prima di entrare nel parco e grazie all’aiuto del GPS saprete sempre ad ogni passo dove siete e cosa vedere nei dintorni. Io l’ho trovata utilissima… inoltre ci sono anche delle Audio Guide (ovviament in inglese) interessantissime, per esempio nella parte dello Strawberry Fields c’è proprio la voce di YOKO ONO che spiega e racconta tutto di quella zona e di John Lennon

central-park-app-screenshots3

CENTRAL PARK

Il Central Park non ha pari al mondo.  E’ il piu’ ripreso dalla telecamere, il piu’ fotografato. E’ il polmone verde di New York. E a progettarlo furono il paesaggista Grederick Law Olmster e l’architetto inglese Calvert Vaux, che vinsero un concorso indetto dal governo della città, nel 1857.

Il parco e’ aperto dalle 6 di mattina all’1 di notte 365 giorni all’anno e si estende, da sud a nord, dalla 59th St fino alla 110th St e, è praticamente impossibile da visitare in poco tempo, tanti sono gli spunti di interesse che offre ma cercherò di farmi una lista delle cose più’ carine da non perdersi.

Come arrivare a Central Park

Ci sono tanti modi per muoversi dentro a Central Park: potrete farlo in autobus, a piedi, in carrozza, in bicicletta o persino in barca, vi basterà procurarvi una buona mappa in uno dei numerosi centri informazioni disseminati per il parco.

Ma come fare a raggiungere il parco se vi trovate dall’altra parte di New York? Ecco le fermate della metropolitana più vicine agli ingressi.

  • Se volete entrare a Central Park da sud-ovest, dovrete raggiungere Columbus Circle: vanno bene le linee A, B, C, D e 1;
  • Sul lato occidentale, troverete le fermate della B e della C in corrispondenza di queste strade: 72nd St, 81st St, 86th St, 96th St, 103rd St e 110 St;
  • Sul lato orientale, dovrete fare ingresso all’angolo sud tra la 5 Ave e la 59th St: troverete le fermate delle linee N, R Q.

 [mappress mapid=”1″]

Central Park cosa vedere

Questa è una guida minima per visitare il Central Park in un giorno, o mezza giornata se siete veloci. Inutile dire che c’è tanto altro da vedere (inclusa una statua di Giuseppe Mazzini), e soprattutto c’è tanto da fare, Godetevi, intanto, la bellezza del Central Park.

1) The Pond e Gapstown Bridge

Per visitare il Central Park entrerete sicuramente dal vertice destro della parte sud , tanto per capirci dalla parte dell’Apple Store e dell’Hotel Plaza.  La prima cosa che vi salterà agli occhi è The Pond, lo stagno, il primo laghetto, quello da cui è possibile fare foto fantastiche con la vista dei grattacieli in lontananza. Tante varietà di uccelli e tartarughe frequentano lo stagno, e vale la pena arrivare fino al Gapstown Bridge. Costruito nel 1896, tutto di pietra, salirci sopra significa allontanarsi davvero dalla capitale della modernità, per immergersi in una scena medievale.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 2) Zoo del Central Park

Si tratta di un piccolissimo zoo, molto antico, che venne aperto nel 1860 (E’ molto presente nella cultura popolare newyorkese, al punto da avere un record di citazioni  in molti libri e film (chi non si ricorda Madagascar? ). Bello soprattutto se venite con i bambini, il costo del biglietto è 18 dollari, 13 per i bambini fino a 12 anni. C’è la possibilità di vedere leoni marini, pinguini, orsi, ecc. Qui la mappa dello zoo.

central-park-zoo

3) Carousel

Ora non ditemi che salire sui cavalli del Central Park, su questa giostra montata qui nel 1951, non sia un’esperienza unica. Menzionata e sta vista in tantissimi film e shooting di modelle.

carousel3

4) Statua di Balto

Balto è uno dei cani piu’ famosi al mondo. Nel 1925 ci fu una epidemia di difterite in Alaska. E Balto fu l’ultimo di una serie di cani da slitta che si diedero la staffetta per portare il siero da Nenana fino a Nome, dove era scoppiata l’epidemia. Oltre mille chilometri, fatti in cinque giorni, per un’impresa eroica che ha visto tantissimi cani avvicendarsi . Balto, come già detto, fu l’ultimo, e quindi divenne il piu’ famoso. Questa statua commemora lui, e tutti gli altri amici a 4 zampe.

BALTOSTATUE_grande

5) Sheep Meadow

Una grandissima prateria, aperta da aprile fino ad ottobre, dove fare dei fantastici picnic o pisolini con vista sui grattacieli.

Io stavo morendo di vergogna ma era il posto perfetto per fare una foto con addosso uno zsazsazsubikini…quindi di corsa mi sono spogliata e ZAC risultato e’ questo…uahahahah

cc

6) Bethesda terrace e Bethesa Fountain

La statua che vedete al centro della fontana è tra le piu’ famose di New York, perché è stata disegnata da Emma Stabbins, la prima scultrice donna newyorkese ad avere preso un appalto. L’arte era nella New York di allora un mondo molto maschilista. Di fronte vedete una serie di archi, e una terrazza.  E’ il luogo preferito da artisti di strada, per esibizioni e concerti all’aperto.

Angel_of_the_Waters_Fountain_and_Bethesda_Terrace,_Central_Park

7) Strawberry Fields

Forse questa è l’attrazione principale del Central Park: Strawberry Fields. Il  parco è dedicato alla memoria di John Lennon, che proprio a pochi passi da questo memorial, venne assassinato nel 1980, ai piedi del palazzo in cui viveva, il North Dakota. Il mosaico al centro è stato composto da ceramisti napoletani, e poi donato al comune di New York. E’ una fotografia che non può mancare nell’album dei ricordi newyorkesi. Per me e’ stato un posto molto suggestivo quasi emozionante anche perché c’era un signore che in sottofondo cantava tutte le canzoni dei Beatles. Bello! (ottima location anche per compare calamite particolari)

20131107-073041

8) The Lake

Luogo romantico per eccellenza, The Lake offre alle spalle la classica vista delle due torri del palazzo San Remo. Per 12 dollari l’ora, piu’ 3 dollari  per ogni 15 minuti addizionali, potete provare il brivido calmo di navigare con la vostra barchetta a remi nel lago.

lake_grande

9) Alice nel paese delle meraviglie

Alice nel paese delle meraviglie è il  libro per bambini piu’ famoso di tutti i tempi, che ancora adesso, grazie ai film, ha un successo stellare. Nessuno se la vuole perdere. E questa statua ci farà tornare in mente il cartone della Disney in ogni suo piccolo particolare. La statua fu piazzata qui nel 1959, pensata per i bambini, e fu una donazione del filantropo George Delacorte.

alice-in-wonderland-central

10) Shakespeare Garden

Si tratta di piccolo giardino, in cui trovare le piante e i fiori menzionati delle opere del grande drammaturgo inglese, a cui si deve il nome del giardino. Ricordatevi che d’estate vengono portate in scena le opere di Shakespeare, presso il Delacorte Theater, a pochi passi da questo giardino. I biglietti sono gratis, ma vanno a ruba, e bisogna essere sorteggiati, oppure accaparrati a mezzogiorno del giorno in cui si tiene lo spettacolo.

11) Panchine con dedica

Questa e’ stata la cosa che personalmente nel parco mi ha emozionata di più, quindi e’ gusto personale non una cosa assolutamente da vedere. Ogni panchina del parco ha una targhetta con una dedica….Mamma mia alcune stupende. Ho passato ore a leggerle. <3

11379194_1652546254980482_540783447_n

817d6d40d92146a0b33f20cfe6690bd8

 

Secondo me questo era il meglio di Central Park….se l’avete visitato e avete visto qualcosa che non ho scritto avvisatemi.

Come vedete da questa mappetta sul dato destro del parco ci sono tantissimi i musei…Ricordatevi che in alcuni di questi un giorno a settimana l-ingresso e’ a donazione quindi si paga quanto si vuole.

Al momento quelli gratuiti sono quelli che scrivo, ma controllate prima di andarci

Ingressi gratuiti nei musei principali

QUI invece trovate tutto l’elenco

 

MUSEO

quando

giorni

1

American Museum of Natural History

16:45–17:45

tutti i giorni

2

MoMA – Museum of Modern Art

16:00–20:00

venerdì

3

The Morgan Library 

19:00-21:00

venerdì

4

Frick Collection

11:00-13:00

domenica

5

Brooklyn Museum

17:00-23:00

sabato

mappa-central-park

Domandina…a voi Central Park che film vi fa venire in mente??A me subito “MAMMA HO PERSO L’AEREO” quando Kevin trova la signora dei piccioni sotto il ponte.

Fatemi sapere il vostro ricordo…

Per questa settimana il viaggio finisce qui…ci sentiamo mercoledì per la 3 parte di Mela.

M.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *